PER VINCERE LA SFIDA DELLA TERAPIA NUTRIZIONALE IN PEDIATRIA OGGI PUOI CONTARE SUI NOSTRI NUOVI SUPPORTI ATTIVI.


SCOPRI QUELLO PIÙ APPROPRIATO

FAI IL TEST
IL TUO BAMBINO POTREBBE SOFFRIRE DI
IL TUO BAMBINO POTREBBE SOFFRIRE DI
IL TUO BAMBINO POTREBBE SOFFRIRE DI
IL TUO BAMBINO POTREBBE SOFFRIRE DI
IL TUO BAMBINO POTREBBE SOFFRIRE DI

INFORMAZIONI UTILI PER LA CORRETTA GESTIONE DELLA TERAPIA NUTRIZIONALE PEDIATRICA.

CENNI SULL'INDICE DI MASSA CORPOREA (BMI)
STIMARE IL FABBISOGNO CALORICO TOTALE (EER)
 
STIMARE IL FABBISOGNO ENERGETICO IN BAMBINI CON DISTURBI DELLO SVILUPPO
STIMARE IL FABBISOGNO ENERGETICO PER SOGGETTI SOVRAPPESO

Fabbisogno energetico totale (TEE) per il mantenimento del peso per i giovani tra 3-18 anni, sovrappeso*

SESSO TEE (kcal/GIORNO)
Maschi 114-509 x età (anni) + PA x (19.5 x peso [kg]
1161.4 x altezza [m])
Femmine 389-412 x età (anni) + PA x (15.0 x peso [kg]
701.6 x altezza [m])

*Definito come BMI >95° percentile per età e sesso PA = coefficiente di attività fisica

Coefficienti di attività fisica (PA) in giovani sovrappeso di età tra 3 e 18 anni

      LIVELLO DI ATTIVITA FISICAî  
SESSO SEDENTARI

ATTIVITA
FISICA
LEGGERA

 

ATTIVITA
FISICA
MODERATA
ATTIVITA
FISICA
 INTENSA
Maschi 1.00 1.12 1.24 1.45
Femmine 1.00 1.18 1.35 1.60

 

†Livello di attività fisica (LAF) è definito come rapporto tra il fabbisogno calorico totale e metabolismo basale.
LAF è determinato attraverso la valutazione del tempo che il bambino o l’adolescente trascorre facendo attività, anche ludiche, di media o alta intensità.
Food And Nutrition Board. Dietary Reference Intakes For Energy, Carbohydrate, Fibre, Fat, Fatty Acids, Cholesterol, Protein and Amino Acids.
Prepublication edition. Washington, DC: National Academies Press; 2005.

FABBISOGNO CALORICO E PROTEICO
CATEGORIA ETÀ (ANNI) kcal/kg PROTEINE g/kg
Neonati 0.0 -0.5
05 -1.0
108
98
2.2
1.6
Bambini 1 - 3
4 - 6
7 - 10
102
90
70
1.2
1.1
1.0
Maschi 11 - 14
15 - 18
19 - 24
55
45
40
1.0
0.9
0.8
 Femmine  11 - 14
15 - 18
19 - 24
47
40
38
1.0
0.8
0.8
Recommended Dietary Allowances, 10th ed, National Academy of Sciences, National Academy Press 1989; 33-36.
Fabbisogno basale di liquidi
Kg ml/kg
1-10 kg

1000 ml/kg

10-20 kg 1000 ml + 50 ml/kg per ogni kg soprai i 10 kg
> 20 kg 1000 ml + 50 ml/kg per ogni kg soprai i 20 kg

 

APPORTO GIORNALIERO DI FLUIDI
Fabbisogno di liquidi sulla base della formula precedente:

 Peso (kg) Fabbisogno di liquidi* (ml/die)
 1  100
 2  200
 3  300
 4  400
 5  500
 6  600
 7  700
 8  800
 9  900
 10  1000
12  1100
14  1200
16  1300
18  1400
20  1500
22  1540
24  1580
26  1620
28  1660
30  1700
32  1740
34  1780
36  1820
38  1860
40  1900
42  1940
44  1980
46  2020
48  2060
50  2100

 

*Numero stimato sulla base dell’equazione descritta sopra. La valutazione medica dell’effettivo fabbisogno di liquidi può essere superiore o inferiore alle quantità proposte. Adapted from: Johnson KB Fluid and Electrolytes. The Harnet Lane Handbook. St. Louis CV Masby 1993:164-165-

VALUTARE LA VELOCITà DI CRESCITA
ETÀ INCREMENTO PONDERALE (g/die) INCREMENTO STATURALE (cm/ mese)
< 3 mesi 25 -35  2.6 - 3.5
3 - 6 mesi 15-21 1.6 - 2.5
6 - 12 mesi 10 - 13  1.2 - 1.7
1 - 3 anni 4 - 10 0.7 - 1.1
4 - 6 anni  5 - 8  0.5 - 0.8
7 - 10 anni 5 - 12  0.4 - 0.6
Per bambini con paralisi celebrale, consultare le curve di crescita

 

CONSULTA LE CURVE DI CRESCITA

  

FABBISOGNI PER COLMARE IL DIVARIO DI CRESCITA

  

 

1. Tracciare il peso e l’altezza del bambino sul grafico di crescita (Grafico dell’OMS se il bambino
    ha meno di 2 anni, grafico del NCHS se ha più di 2 anni)
2. Stimare il fabbisogno calorico per kg in base all’età del bambino
3. Individuare il peso ideale (50° percentile) sull’altezza del bambino
4. Moltiplicare il valore ottenuto al punto (2) per il valore ottenuto al punto (3)
5. Dividere il valore ottenuto al punto (4) per il peso attuale
Per calcolare la quota proteica, seguire la stessa procedura ma al punto (2), sostituire le calorie con il fabbisogno proteico.

Adattamento da KM Corrales and SL Utter, Failure to Thrive. In Samour PQ, Helm KK and Lang CE. Handbook of Pediatric Nutrition, 2nd ed. Aspen Publishers. 1999;406.

 

 

VALUTARE LA MALNUTRIZIONE

VALUTAZIONE DELLA MALNUTRIZIONE ACUTA (SU BASE PONDERALE):
(PESO REALE (kg)/PESO IDEALE (kg) PER STATURA (cm) AL 50° percentile)*100

 

Grado 0 (nessuna malnutrizione):               >90%
Grado I (malnutrizione lieve):                   80 -90%
Grado II (malnutrizione moderata):          70-80%
Grado III (malnutrizione grave):                 <70%

VALUTAZIONE DELLA MALNUTRIZIONE CRONICA (STATURA
E CRESCITA STATURALE): (STATURA ATTUALE (cm)/STATURA IDEALE (cm)
PER ETÀ AL 50a percentile)*100

Grado 0 (nessuna malnutrizione):                >95%
Grado I (malnutrizione lieve):                      90 -95%
Grado II (malnutrizione moderata):             85-90% 
Grado III (malnutrizione grave):                    >85%

Waterlow JC. Classification and definition of protein-calorie malnutrition. BMJ 1972; 3: 566-9.

 

 

INIZIO E PROGRESSIONE DELLA NUTRIZIONE ENTERALE
NUTRIZIONE ENTERALE - COME RISOLVERE I PROBLEMI PIù COMUNI