Obesità

Sovrappeso e obesità sono condizioni mediche in cui l’accumulo eccessivo di grasso conduce a conseguenze negative per la salute

Sovrappeso e obesità colpiscono tra il 10 e il 14% degli adulti e sono definite come un accumulo eccessivo di grassi tale da compromettere la salute. Sovrappeso e obesità, infatti, rappresentano fattori di rischio per l’insorgenza di diverse patologie croniche quali il diabete mellito, le malattie cardiovascolari1, l’osteoartrite1 e la steatosi epatica non alcolica.

Se l’obesità è un disturbo causato dallo squilibrio tra l’assunzione calorica ed il consumo energetico quotidiano, i fattori che portano a tale squilibrio sono molteplici e diversi. Oltre a un’alimentazione eccessiva, allo sviluppo dell’obesità possono contribuire anche cause genetiche, culturali e socio-economiche: persino alcune terapie farmacologiche possono favorire l’aumento indesiderato di peso. Se è vero che alcuni di questi fattori non sono sotto il diretto controllo della persona, lo stile di vita e le abitudini alimentari possono invece essere modificati per prevenire l’aumento ponderale o per perdere il peso in eccesso.

Condizioni multifattoriali da trattare nella loro globalità mediante un approccio completo multidisciplinare che consente il mantenimento dei risultati nel tempo, la riduzione dell’incidenza di complicanze e la diagnosi precoce di queste, qualora fossero gia presenti.

In questo ambito lo specialista assume un ruolo fondamentale: una figura di accompagnamento del paziente per condividere decisioni, stimolare l’autonomia, il senso di responsabilita, l’individuare i bisogni e favorire la crescita personale.

Nestlé Health Science è attivamente impegnata nello sviluppo di soluzioni nutrizionali che aiutino ad affrontare il sovrappeso e l’obesità per migliorare la qualità della vita dei pazienti che ne soffrono.

TAGS: obesità, dieta per obesi, sovrappeso e obesità, obesità cause, obesità cura, alimentazione, ipertensione, cardiopatia, nestlé health science

Leggi di più
Chiudi

Un calo ponderale anche lieve riduce il rischio di complicanze dovute all'obesità.
Anche una riduzione del 5-10% del peso corporeo può essere utile.

Fare più esercizio</strong> <strong> fisico

FARE PIÙ ESERCIZIO  FISICO

Cominciare a fare esercizio regolarmente può sembrare difficile per le persone obese. Ogni piccolo cambiamento, tuttavia, come fare le scale invece di prendere l’ascensore, parcheggiare la macchina più lontano dal luogo di destinazione a fare passeggiate dopo i pasti, può aumentare il consumo energetico in una vita altrimenti sedentaria.

Mangiare cibi nutrienti

MANGIARE CIBI NUTRIENTI

Una delle cause della grande diffusione dell’obesità è la disponibilità di alimenti altamente calorici (specialmente ad elevato contenuto di grassi) e a basso valore nutrizionale (come le bibite zuccherine). L’introduzione di cibi ad alto valore nutrizionale come la frutta, la verdura e la carne magra, associata a un maggiore consumo di acqua, può aiutare a tenere sotto controllo l’equilibrio calorico e l’obesità.

 Riconoscere la propria obesit <strong>à</strong>

RICONOSCERE LA PROPRIA OBESITÀ

Un recente sondaggio condotto nel Regno Unito sull’atteggiamento dei pazienti nei confronti del peso e dell’obesità ha mostrato che solo il 10% delle persone clinicamente obese si ritiene tale. Discutere dell’obesità e delle strategie per perdere peso con un medico o un nutrizionista è un passo importante per riconoscere i rischi per la salute e, conseguentemente, modificare il proprio stile di vita e le abitudini alimentari.1


http://www.sciencedaily.com/releases/2014/11/141113195023.htm. Accessed December 2014.